officina_urbana


LO SPECCHIO/EL ESPEJO
25 diciembre 2009, 12:38
Filed under: Senza Categoria

Un piccolo paese della Val d’Ossola, Viganella, privato della radiazione solare diretta per tre mesi all’anno dalle cime delle montagne.

Un progetto: far socializzare la gente del paese anche in inverno quando, complici il freddo e il buio, il paese si spegne.

Uno specchio piano in acciaio inossidabile lucidato di 5 per 8 metri, posto su un fusto metallico ancorato al suolo mediante un piccolo manufatto di cemento armato. 

Il progetto dello specchio solare del paese di Viganella risulta interessante come conferma delle teorie già esposte nell’ articolo “Appunti sulla costruzione del paesaggio” precedentemente pubblicato su questo blog.

Se intendiamo infatti il paesaggio come prodotto umano, che trova la sua genesi nell’atto umano di abitare il territorio, l’esempio di Viganella è una rappresentazione, per certi aspetti anche poetica, di questa teoria.

A Viganella l’uomo ha già costruito il proprio paesaggio antropico, urbano; la volontà ora è quella di fornirsi di mezzi artificiali, che la tecnica ci mette a disposizione, per piegare ancora una volta la natura alla propria volontà, trasformandola, facendo della luce del sole, artificialmente direzionata, il materiale di progetto per costruire lo spazio di socialità del paese.

L’uomo e l’architetto SONO TRANSFORMERS dell’ambiente naturale, attraverso i mezzi che gli sono propri, trasformano, modificano, manipolano la natura per creare il proprio paesaggio, per creare città, per creare ambienti che propizino la vita e la socialità.

Grazie a Martin per averci suggerito questo progetto…per la passione e l’amore che metti in tutto ciò che fai.

Anuncios

2 comentarios so far
Deja un comentario

grazie a te, a voi, vostro blog riflessa tanta luce e mette luce qua nel fondo della valle… dobbiamo passare un giorno la e vedere i risultati de Viganella, transformer, power…

Comentario por martinhuman

come mettiamo luce o città nella Cartuja? un specchio anche qui? qua fa troppo però troppo sole, tutto sarebbe brusciato…se iria al carajo y tendrian que venir cento camion di cruzcampo con superbomberos per spegnere…sarebbe un atto di riot intelligente, vendere lo specchio al sindaco con l`intenzione di brusciare tutta la cartuja e lasciare un campo piano e nuovo per construire da zero…mmmmmmmmmm arrosto cartujano…mmmm

Comentario por martinhuman




Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

Conectando a %s



A %d blogueros les gusta esto: